• Non ci sono prodotti nel carrello.

Lo stile indiscusso degli occhiali di design giapponese

Quando parliamo di occhiali il primo pensiero va al nostro paese, l’Italia, che da sempre è leader nella produzione di occhiali di qualità. C’è però un’altra nazione con tradizioni radicate in questo settore e con un know how produttivo di tutto rispetto ed è il Giappone. Culla di una civiltà antica che si è sviluppata per lungo periodo in una condizione di isolamento dalle altre culture, anche nel mondo dell’occhiale, il Giappone è riuscito a costruire la propria identità attraverso prodotti unici e subito riconoscibili. La produzione di acetati esclusivi, la lavorazione dei metalli e principalmente del titanio, le capacità artigianali espresse attraverso una cura maniacale dei particolari fanno diventare l’occhialeria giapponese vera espressione di altissima qualità. Gli occhiali di design giapponese vengono creati nella prefettura di Fukui e principalmente nella città di Sabae con una tradizione ormai centenaria.

La cultura giapponese incontra Hollywood.

Creare occhiali di qualità non è tutto, bisogna saperlo fare con gusto, con quel tocco estetico che è proprio di chi vive in un ambiente ricco di stimoli sempre nuovi. E’ così che nel 1985 la tecnica giapponese e nello specifico quella della manifattura Eyevan incontra le nuove idee di stile dei fondatori di Oliver People e attraverso la collaborazione dei due team nasce un nuovo modo di concepire l’occhiale: un’estetica senza tempo che diverrà fonte di successo per entrambi i brands.  Gli occhiali di Eyevan come quelli di Oliver People verranno indossati da numerose star di Hollywood come riconoscenza verso uno stile dal fascino indiscusso e Eyevan diverrà produttore di occhiali esclusivi utilizzati in moltissime produzioni Hollywoodiane. Ed è proprio il 1985 quando Eyevan inventa l’occhiale 0505 costituito da un ponte in metallo avvitato ai cerchi in acetato e che rappresenterà il primo modello di occhiali venduto da Oliver People nel proprio negozio di Los Angeles su Sunset Boulevard. Eyevan rappresenta la vera essenza degli occhiali di design giapponese di qualità e arriva ai giorni nostri con un bagaglio estetico e tecnico che la rendono una delle migliori manifatture al mondo.

 

  • Josef
    420,00
    DST - DESERT
    IV - CHOCO
    PBK - PIANO BLACK
  • Puerto sun
    378,00
    DST - DESERT
    PBK - PIANO BLACK
  • E-0505
    322,00
    BK/S - BLACK SILVER
    OD BG - OLIVE | BRUSHED GOLD

Materiali e lavorazioni esclusive: la vera essenza del made in Japan

Le marche degli occhiali di lusso molto spesso puntano al Giappone per la realizzazione delle proprie collezioni proprio per l’altissima qualità raggiunta nel distretto di Fukui. Brands come Jacques Marie Mage dove lavorazione ed esclusività dei materiali proposti rappresentano un punto imprescindibile all’interno della collezione non potevano che trovare nella manifattura giapponese un valore aggiunto insostituibile. Rimane poi indiscusso il prestigio mondiale raggiunto dagli occhiali giapponesi in titanio che possiamo apprezzare nella loro espressione minimale all’interno della collezione Orgreen Eyewear (visibile solo in negozio) oppure per la minuziosità elaborata dei particolari all’interno della collezione Eyevan e Jacques Marie Mage. Indubbio è anche l’altissimo valore estetico e qualitativo dell’acetato di cellulosa giapponese: sia stagionato e lavorato su spessori importanti con una maestria unica nella collezione Jacques Marie Mage e Eyevan o Julius Tart Optical oppure al contrario attraverso la realizzazione di colori esclusivi e lastre sottili ad alta densità nella collezione L.A.Eyeworks. La manifattura giapponese degli occhiali di design è dunque una realtà ormai riconosciuta dal produttori di occhiali di lusso in grado di stupirci per qualità e ricercatezza. 

 

Sei sei alla ricerca di occhiali di design giapponese visita il nostro shop online oppure contattaci. Ti aspettiamo nel nostro negozio Ottica Giro di Verona per mostrarti le collezioni di design giapponese o made in Japan da noi selezionate. 

Nessun commento

Lascia un commento